Da 5 a 3 – Libri brevi #2

 

Carissime lettrici e carissimi lettori, torna come promesso la rubrica dei libri brevi, ritorno ispiratomi dal clima ostile e dal periodo denso di impegni. Oggi vi parlerò di tre titoli, tre perle che possono aiutare ad immergersi completamente nella lettura abbandonando, almeno per un po’, il tedio quotidiano.

51gs19wGDvL._SX287_BO1,204,203,200_.jpgIniziamo subito, il primo libro che voglio sottoporvi è “La casa delle belle addormentate” di Yasunari Kawabata, un autore giapponese fortemente controverso, del quale avevo sentito pareri del tutto opposti; non mi sono però lasciata scoraggiare dalle opinioni più caustiche che definivano questo libro “seppur breve un mattone indigeribile” o come “una storia disgustosa” ed ho iniziato la lettura.

“I vecchi sono vicini di casa con la morte, non lo sa?”

Il romanzo racconta la storia di Eguchi Yoshio, un uomo di 67 anni che, su consiglio di un amico decide di recarsi in un luogo molto singolare, una casa di incontri dove degli  uomini anziani possono, a pagamento, trascorrere la notte con delle ragazze vergini, con la particolarità che le ragazze sono addormentate e agli uomini, quasi nella totalità dei casi impotenti, non è permesso avere rapporti sessuali con loro. Specifico che quasi tutti gli ospiti della casa non sono sessualmente attivi poiché il nostro protagonista, al contrario, lo è, e fin dalla prima notte passata nella casa ci tiene a ribadire questa sua caratteristica. Egli infatti si ripete incessantemente, ci presenta la mancanza di un atto sessuale per sua volontà, non per un qualche impedimento fisico.

Continua a leggere “Da 5 a 3 – Libri brevi #2”

Annunci

Sound on – Due podcast per Ottobre

Benvenuti o bentornati sul mio blog, oggi sono qui non per parlarvi di libri, ma di un altro medium estremamente interessante a cui mi sono approcciata nell’ultimo anno: i podcast.

Vorrei introdurvi due tramissioni, legate da un tema che mi sta molto a cuore, e che, anche se così rischierò di alienarmi molti lettori vi prego di leggere fino in fondo e, se necessario, fare i dovuti commenti cercando di instaurare un dialogo costruttivo.

Partiamo con un veloce disclaimer riguardante il tema di cui vi parlerò oggi, dando una semplice definizione del termine “Femminismo”, per la quale mi avvalgo della spiegazione data dal vocabolario online messo a disposizione dalla Treccani:

“Femminismo: s. m. – Movimento delle donne, le cui prime manifestazioni sono da ricercare nel tardo illuminismo e nella rivoluzione francese; nato per raggiungere la completa emancipazione della donna sul piano economico (ammissione a tutte le occupazioni), giuridico (piena uguaglianza di diritti civili) e politico (ammissione all’elettorato e all’eleggibilità), attualmente auspica un mutamento radicale della società e del rapporto uomo-donna attraverso la liberazione sessuale e l’abolizione dei ruoli tradizionalmente attribuiti alle donne”.

Continua a leggere “Sound on – Due podcast per Ottobre”

Tre consigli Fazi Editore

Ciao a tutti! Torno anticipatamente sul blog perché Fazi Editore farà, fino al 5 ottobre, uno sconto del 25% su tutto il catalogo e non volevo perdere l’occasione per consigliarvi alcune loro pubblicazioni di cui non vi ho mai parlato.

20180910_080929

Cominciamo subito con un titolo breve che ho letto più di un anno fa, “Strade di notte” di Gajto Gazdanov; in una Parigi vista solamente in piena notte ed alle prime luci dell’alba, il giorno è contemplato solamente nei ricordi dell’autore, tassista russo nella capitale francese, uomo navigato che si trova ogni giorno ad avere a che fare con ogni tipologia di individuo che ci si possa immaginare, in una metropoli immersa nelle tenebre. Continua a leggere “Tre consigli Fazi Editore”

Big Books #1

Dopo l’articolo sui libri brevi non poteva che arrivarne uno sui libri lunghi, i quali sono infatti, di solito, i miei prediletti. Ho deciso di non esagerare e proporvene solo tre, selezionandoli fra libri sopra le 400 pagine, sperando con qualcuno di questi titoli di incontrare i vostri gusti.

“La saga dei Cazalet primo volume: Gli anni della leggerezza” – Elizabeth Jane Howard

Inizio parlandovi del libro che ho letto più recentemente, che è stato anche quello che mi ha dato lo spunto per questo articolo. “Gli anni della leggerezza” è il primo volume di una serie di cinque romanzi scritta da Elizabeth Jane Howard. L’autrice, figlia di un’ex ballerina del balletto russo e di un commerciante di legname, subisce fin da piccola degli abusi da parte del padre ed impara ben presto a fare i conti con la depressione della madre. Donna brillante e scrittrice prolifica che in questo volume, dedicato, come gli altri alla Cazalet, ci presenta uno spaccato sulla vita degli inglesi benestanti durante il periodo appena precedente la Seconda Guerra Mondiale. La narrazione è densa di personaggi, partendo dai nonni, il Generale e la Duchessa, per poi ridiscendere l’albero genealogico fino ad arrivare ai nipoti più piccoli. Continua a leggere “Big Books #1”

E la chiamano estate…

Chi ha la (s)fortuna di conoscermi sa quanto io detesti la stagione estiva, che nel mio caso non significa riposo, ma anzi incombenze e caldo torrido a tutte le ore.

Una fortuna però questa estate l’ho avuta, dopo un periodo dove ho letto pochissimo a causa della mancanza di tempo, a luglio ho avuto l’occasione di recuperare diverse letture interessanti e vorrei parlarvene anche per l’insieme eterogeneo che è venuto a crearsi, comprendente due romanzi, un libro fotografico e due fumetti.

“La settimana Bianca” – Emmanuel Carrère

Iniziamo con quello che è stato il mio primo approccio e Carrère, uno scrittore controverso di cui ho molto sentito parlare; giornalista che nei suoi testi riesce ad accostare i generi del romanzo, della non-fiction e del memoir con assoluta maestria. Questo breve libro mi ha dimostrato questa sua abilità. Continua a leggere “E la chiamano estate…”

5 libri sotto le 200 pagine – Libri brevi #1

Ciao a tutti lettori! Bentornati sul blog, mi scuso per l’assenza prolungata, ma purtroppo gli esami mi hanno tenuta impegnata fino ad ora, ed è proprio questo impegno che mi ha spinta a tornare sul blog con un articolo sui libri brevi.

Parlando con una ragazza qualche tempo fa dicevamo di come sia difficile, quando ci si ritrova a dover sostenere più esami nello stesso periodo, portare avanti delle letture per piacere personale, per carenza di tempo e, nel mio caso, soprattutto di concentrazione.

I libri che vado a proporvi non sono necessariamente “leggeri”, ma la loro mole ridotta mi ha dato la possibilità di leggerli in quelle pause obbligate dallo studio, impedendomi di sospendere la lettura per tempi troppo prolungati; e questo mi permette anche di attingere a letture particolarmente remote, che non ho, per ovvie ragioni, potuto trattare in questa sede. Continua a leggere “5 libri sotto le 200 pagine – Libri brevi #1”

Un’estate boreale

Proseguiamo oggi con i consigli per gli acquisti, e passiamo ad una casa editrice inconfondibile e molto amata. Sto ovviamente parlando di Iperborea, che per ancora dieci giorni applicherà il 20% di sconto sul suo catalogo, oltre che regalarvi, in caso di un acquisto di due titoli, un bellissimo taccuino.

Ho deciso di concentrarmi su due autori che mi hanno rapita completamente e di concludere con un piccolo bonus.

Sicuramente conosci anche tu la situazione, magari cogli di sfuggita un movimento in una casa disabitata, un cigolio nel sottotetto dove non c’è mai nessuno, un pianoforte che suona in una stanza vuota. Eventi del genere possono insinuarsi nel sistema nervoso, cominciamo a sudare alla minima occasione, storie piene d’ombra ci tormentano il sonno e riempiono il buio di minacce. Eppure hanno un’essenza positiva, implicano la certezza che ci sia un mondo oltre il nostro. Chi crede a certe cose è comunque più attrezzato per affrontare la solitudine dell’uomo, conosce più tardi il precipizio dell’incertezza, è in qualche modo fortunato.

Continua a leggere “Un’estate boreale”